Esiste un modo per ottenere anche ciò che pensi di non meritare e per evitare di perderlo quando esistono in te degli autosabotaggi? Per parlare di questo significativa sfida che puoi vincere grazie al mental coaching prendo spunto da una citazione tratta da un film di Gabriele Salvatores. Recita così:

“Chi vuole troppo è un pazzo. Un uomo non può possedere più di quanto il suo cuore possa amare.”

Forse ti suona familiare. E’ un’interessante idea di partenza per ragionare su un tema in cui tutti, prima o poi, veniamo coinvolti: è possibile conquistare e tenere con noi qualcosa che pensiamo di non meritare? Parlo di tutto ciò che ha a che fare con i desideri umani: un partner, un lavoro, un risultato sportivo, una posizione sociale, un successo personale…

Che cosa accade quando riusciamo a raggiungere un traguardo in modo inaspettato o fortunato e, dentro di noi, sappiamo di non meritare pienamente un premio così importante?

Autosabotaggio Coaching

Forse hai già sentito parlare di persone che, al gioco per esempio, hanno vinto cifre molto importanti, hanno festeggiato il giusto, si sono goduti il premio per qualche tempo e poi sono caduti in disgrazia o – quantomeno – sono tornati a possedere la stessa quantità di denaro che erano soliti maneggiare. Oppure di atleti che hanno realizzato un’impresa titanica all’inizio della propria carriera, ancora da sconosciuti, ma poi non sono stati in grado di confermare il valore nel tempo e sono scomparsi dalle classifiche. O ancora, di aziende che hanno generato uno straordinario successo commerciale con un solo prodotto per poi cadere in disgrazia. La storia è piena, in ogni campo, di uomini, donne e società che hanno toccato un picco nella propria vita una sola volta e poi sono precipitati nella normalità, senza riuscire a ripetersi mai più.

Accade per tanti motivi, ma dal punto di vista dell’allenamento mentale e del coaching non è accettabile, perché una persona, un atleta, un artista o un’azienda di successo possono definirsi tali sono se riescono a replicare risultati di eccellenza. Altrimenti, è lecito parlare di casualità e non di merito, strategia ed efficacia.

Se vuoi avere successo in qualsiasi campo e soprattutto se vuoi mantenerlo nel tempo, devi essere prima di tutto convinto, in modo profondo e intimo (in un certo senso a livello inconscio) di meritarti ciò che ottieni. Devi essere cioè consapevole che sei una persona a cui spetta quel tipo di risultato, che è accaduto come effetto delle tue azioni e che te lo sei guadagnato agendo come hai fatto. Oltre a essere un modo giusto e bilanciato di rapportarti a te stesso, se pensassi di non meritare qualche cosa di bello che ti è accaduto non riusciresti a godertelo a pieno. Da una parte avresti addosso un senso di ingiustizia che ti impedirebbe di apprezzare ciò che hai, dall’altra vivresti con il timore di perdere ciò che hai conquistato proprio perché sai che non lo meriti del tutto. Non puoi mentire alla tua coscienza e sapresti che è così… e tutto questo nell’improbabile caso in cui riuscissi a farcela, perché gli autosabotaggi esistono e sanno essere molto efficaci quando le tue convinzioni e i tuoi valori non sono in linea con i tuoi obiettivi. E poi, il bello di realizzare ciò che desideri sta nel piacere che farlo ti provoca. Quindi, la prima cosa che devi ricordare è che devi fare in modo di meritarti il successo e le esperienze positive che accadono nella tua vita.

E quando le cose non stanno così, come puoi fare? Se la vita ti dà un premio che non pensavi di ricevere, come fare a non rischiare di buttarlo via? Ti ricordi, abbiamo detto prima che alla coscienza non si mente… non puoi barare e non puoi fare finta di nulla… ma puoi agire e ti lascio qui di seguito qualche idea su come farlo.

Meritare comunque!

Puoi meritarti qualcosa anche dopo averla ottenuta. Dai indietro alla vita un po’ di ciò che hai avuto e fai in modo di pagare il tuo debito, se senti di averne. Quando hai l’impressione che stai guadagnando più di quanto dovresti, fai di più e crea le condizioni affinché esista un equilibrio tra ciò che fai e ciò che ottieni. Non c’è sempre una consequenzialità tra gli eventi: a volte la vita ci pare ingiusta perché ci ripaga meno di quanto pensiamo di meritare, altre volte oggettivamente abbiamo troppo rispetto al nostro impegno. Lavora per creare un equilibrio affinché ciò che hai sia bilanciato rispetto a ciò che dai.

Condividere i benefici

Uno dei modi più efficaci per avere e tenere con te anche ciò che non meriti è condividere con gli altri i benefici che un obiettivo raggiunto ti porta. Fai in modo che i tuoi risultati siano in qualche modo utili anche agli altri e generino un miglioramento non solo nella tua vita, ma in quella di più persone. E’ un altro modo per…

Amplificare il valore

Trova il tuo modo per dare valore alle altre persone. Non devi per forza farne una professione: anche con una sola parola puoi aiutare qualcuno a migliorarsi. E la cosa bellissima è che puoi farlo sempre, in ogni momento e a partire da qualsiasi situazione. Dare valore agli altri è il modo migliore per averne indietro per sé e per generare un circolo virtuoso di miglioramento e di gratitudine (ne parliamo dopo…)

Riempire il gap

Diventa la persona giusta per ciò che hai avuto. Se pensi che la vita sia stata troppo generosa con te e ti abbia dato più di quanto immaginassi essere giusto, sei sempre in tempo per cambiare e migliorarti diventando una persona per la quale risultati così positivi sono logici e normali. Diventare quella persona piuttosto che raggiungere quell’obiettivo è un grande cambio di prospettiva che ti invito a compiere il prima possibile.

Ringraziare

Ricordatelo sempre: niente, neppure la vita stessa, ci è dovuto. Accetta il fatto che esista una forza superiore a quella dell’uomo che ha la facoltà di premiarti o meno per le tue azioni. Non ti sto parlando di un Dio buono o cattivo, perché ciò implicherebbe il suo giudizio mentre io credo che questa forza universale esista ma non abbia alcun interesse a giudicarti e a verificare se fai il bravo oppure no, anche perché lo potrebbe fare solo sulla base di criteri scelti da altri essere umani. Semplicemente, esiste dell’imponderabilità nella vita e quando ogni tassello va al posto giusto, compresi quelli che non dipendono da te e che non puoi controllare, allora sii grato per ciò che è accaduto, perché le cose potevano anche mettersi meno bene (e se in futuro dovesse accadere, ricordati che ciò serve a metterti nelle condizioni di imparare qualcosa di utile per la tua evoluzione).

Quelli appena descritti sono alcune idee che puoi mettere in pratica per vivere in modo più equilibrato e fare in modo di goderti al meglio tutto ciò che ti accade, liberarti dai sensi di colpa ed evitare di perdere ciò che faticosamente conquisti. Usali e condividili!

Tagged with →  

Puoi dirmi che cosa ne pensi su questo argomento nei commenti. Ricordati di scaricare gratuitamente il mio ebook per sapere tutto sul coaching, che cos'è e come può esserti utile. Buona lettura!

________________________

Per contattarmi compila il form.