Ho pubblicato il nuovo manuale sul Coaching Professionale. Leggi anche tu LA MIA VITA DA COACH 👍🏻

L’unico modo per realizzare grandi obiettivi

Created with Sketch.

Il problema della maggior parte di noi non è certo che abbiamo smesso di sognare: piuttosto è il contrario, sogniamo troppo.

Infatti sono tanti coloro che cominciano a lavorare per realizzare un obiettivo perché spinti da una sorta di innamoramento rispetto al risultato finale.

Che cosa accade nella testa di una persona quando inizia a pensare a un obiettivo, un desiderio da realizzare?

Comincia a immaginare un momento nel futuro in cui ha già tutti i benefici che derivano da quel sogno, che nella testa è immediatamente diventato realtà. Ed è incredibilmente facile e naturale, a quel punto, provare emozioni piacevoli in anticipo e iniziare a prendere in prestito il benessere che potremmo arrivare a sperimentare.

E’ una sorta di debito che, dentro la nostra mente, contraiamo con il nostro stesso futuro.

Chi sceglie di lavorare con un mental coach e di affidarsi alle tecniche e alle metodologie di pensiero, di decisione e di azione che il coaching mette a disposizione generalmente sa che cosa vuole cambiare ed è presumibile che abbia anche un’immagine mentale o un film (che mi piace chiamare ricordo del futuro) di ciò che vorrebbe che accadesse.

Quel film è meraviglioso, attraente, irresistibile. Ed è giusto che sia così.

Ma se ti innamori del futuro (ipotetico) quasi certamente fallirai e lascerai le cose a metà, abbandonando il tuo obiettivo dopo le prime difficoltà o i risultati mancati che inevitabilmente fanno parte di ogni percorso di cambiamento.

Perché succede? E come si può evitare?

Accade in funzione del solito, immancabile meccanismo principe che regola il funzionamento del nostro cervello: il risparmio energetico. Il cervello spende il meno possibile, tutte le volte che può. Ecco perché ama gli schemi (che vede e crea anche dove non ci sono), le generalizzazioni, le abitudini. Ecco perché si sbaglia spesso. Ecco perché pensa superficialmente ed è spesso vittima dei famosi bias cognitivi. Risparmia energie.

Ed innamorarsi di un risultato finale, sentendolo già raggiunto, costa poco in termini di risorse mentali. Pensaci: ci sono solo benefici, il prezzo è praticamente nullo. Ti basta chiudere gli occhi e puoi sentire subito il piacere che avresti da:

  • Una casa sul mare nella quale svegliarti ogni mattino con il suono delle onde e il blu alla finestra davanti a te
  • Un fisico scolpito e asciutto
  • Una situazione finanziaria che ti permetta di vivere con serenità il resto dei tuoi giorni, anche senza bisogno di lavorare quotidianamente
  • Una famiglia unita, piena di amore e di armonia
  • Vincere la gara più importante nello sport che pratichi
  • Assistere alla tua azienda che cresce e prospera

Bello, non è vero?

Bello e soprattutto gratis. In fondo lo stai solo immaginando. Il problema è che così è troppo facile. E’ troppo facile innamorarsi del risultato finale e tutti ne sono capaci. Non è richiesta nessuna abilità, non costa niente.

Ma se vuoi arrivare fino in fondo ai tuoi sogni e realizzare davvero grandi obiettivi non ti devi innamorare solo del risultato.

Devi innamorarti della fatica.

Devi amare il prezzo da pagare e il doverlo fare.

Solo così troverai la resilienza, l’inventiva, la flessibilità, la forza e la motivazione per continuare quando ci saranno muri da scalare. E’ davvero l’unico modo. Non c’è altra via.

Tutti amano il risultato, pochi amano la strada che lì conduce. Che è impegnativa, dura, in salita, faticosa.

Tagliare il traguardo di una maratona è una sensazione grandiosa. Provi orgoglio, sollievo, autostima, felicità, piacere.

Allenarti per mesi e correre mille chilometri solo per arrivare preparato al traguardo non ha niente di tutto questo. Perché mentre lo fai sperimenti stanchezza, demotivazione, hai dubbi, sei confuso. Eppure l’unico modo per arrivare al traguardo è accettare tutto questo e andare avanti.

Non c’è altro segreto in chi arriva a centrare grandi traguardi. Ci riesce perché è un essere umano capace di riconoscere e di amare il prezzo da pagare ancora prima del piacere che ne ricaverà in futuro.

Fallo anche tu e riuscirai in molto di ciò che desideri. Forse in tutto.

Se vuoi approfondire questo concetto, ti consiglio di ascoltare l’episodio 30 di Coaching Podcast, che trovi qui su Apple iTunes e qui su Spotify.






Commenta con Facebook